hi siamo
L'universo di Inge Lanznaster e Sergio Donazzolo, articoli artigianali, carillon per bambini,  etichette dipente a mano.


...bella domanda: CHI SIAMO?
Prima di tutto esseri umani, una donna e un'uomo.
Abitiamo sul pianeta TERRA, terzo pianeta del SISTEMA SOLARE, alla periferia della Galassia della VIA LATTEA immersa nell’UNIVERSO.
Sulla Terra c’è una piccola regione, il TRENTINO e un piccolo paese VATTARO, e una frazione ancora più piccola, loc. MANDOLA e una casa ancora più piccola con il N°2
...e qui ci siamo NOI che viviamo costruendo oggetti.
Oggetti nati nella nostra mente e realizzati con le nostre mani.
Oggetti che poi speriamo di liberare nelle vostre case e che portano con loro un po’ del nostro piccolo mondo e dello spirito dell’universo.



BIOGRAFIA


Inge Lanznaster e Sergio Donazzolo, artigianato artistico.

Inge Lanznaster, altoatesina, di professione smaltatrice e decoratrice, vive in un piccolo angolo di paradiso a pochi chilometri da Trento. Si è trasferita da Bolzano quando ha deciso di “guadagnarsi da vivere” come artigiana.
«Ho scelto questo lavoro anche per avere più tempo per i figli e sono venuta in località Mandola (Vattaro) per vivere nella natura, fonte d’ispirazione per il mio lavoro», racconta.
Inge eredita dal padre l’amore per l’arte e scopre il proprio talento quando è ancora bambina.

Finite le scuole medie s’iscrive alla Scuola d’Arte di Trento, sezione lavorazione dei metalli. Inizialmente vuole imparare la gioielleria ma poi s’appassiona alla lavorazione dello smalto e del rame. Una scelta audace ma azzeccata, «in Italia gli smaltatori sono veramente pochi» racconta.
Nel terzo anno di scuola, causa problemi finanziari della famiglia, è costretta ad abbandonare gli studi. Tuttavia, Inge non si perde d’animo: lavora come ricamatrice portando avanti, nel tempo libero, un percorso di ricerca individuale sulla lavorazione dello smalto. Durante gli otto anni in ricamificio compra un forno per cuocere i propri lavori e, quasi per hobby, inizia a proporli in alcuni mercatini.
Per altri due anni alterna il lavoro principale di ricamatrice con quello di smaltatrice. In tutto questo tempo continua a vivere nel capoluogo altoatesino.


Inge Lanznaster, smaltatrice d'arte e decoratrice.

Il 1992 è l’anno dei cambiamenti: Inge abbandona il doppio lavoro e si concentra sulla lavorazione dello smalto; insieme alla famiglia si trasferisce a Trento. «Queste scelte non sarebbero state possibili se non condivise pienamente da mio marito», ammette grata.
Tutt'oggi la collaborazione con il marito Sergio è il fondamento su cui si regge la ditta. Nella casa di località Mandola, Inge e Sergio trasformano in laboratorio una piccola stanza “vista boschi”. «È sempre stato un problema trovare uno studio in affitto a prezzi accessibili», raccontano.
Vorrebbero avere più spazio, comprare un forno più grande e creare così quadri in smalto dalle dimensioni maggiori e avere un piccolo spazio per la lavorazione del legno dove realizzare i vari Carillon. A breve dovrebbero riuscire finalmente ad esaudire questo desiderio: grazie ai Patti Territoriali stanno per terminare la costruzione di un piccolo prefabbricato vicino a casa.


Sergio Donazzolo, cottura degli smalti a fuoco

Oltre all'attività, che spazia da una linea più commerciale a quella completamente artistica, Inge è una degli artigiani fondatori di ARTIS, gruppo autofinanziato, auto-organizzato e sovra-regionale (comprende anche il Veneto) che gira il Trentino Alto Adige con un mercatino itinerante da metà luglio a fine Agosto.

Creatività e passione non hanno mai abbandonato Inge Lanznaster, anzi, dice lei, «sono aumentate nel tempo. Più hai esperienza e padronanza delle tecniche più crei oggetti nuovi ed elaborati».
Qualche difficoltà vi è stata, come riuscire a crearsi un mercato e a vivere in questi anni solo del lavoro di artigiana. Ogni tanto si sorprende insieme al marito della strada fatta: «vivere di un lavoro artigianale su così piccola scala può sembrare un’utopia...», dice.


Inge ama ritrarre fiori, animali e quei soggetti che piacciono ai bambini, un po’ NAIF. Realizza targhe in smalto con la tecnica del terzo fuoco, quadri, specchi e ciotole in smalto e rame con la tecnica Cloisonné e Sergio costruisce carillon, scatoline musicali e caroselli in legno.
Le loro creazioni sono state menzionate da vari libri sull'artigianato locale.
Inge propone i suoi lavori durante il mercatino itinerante di Artis, nei tradizionali mercatini Natalizi di Bolzano, Trento e Levico e nella prestigiosa Fiera dell'Artigianato di Milano.
Dal 2007 ha un negozio in affitto a Folgaria (TN), aperto tutti i giorni l'estate e i fine settimana durante l'inverno, in cui espone e vende i suoi articoli: «Riesco facilmente a vendere ciò che realizzo - racconta Inge che nell'attività ha puntato sull'originalità dei propri lavori - mirare ad aumentare la produzione con minori costi è una contraddizione nell'artigianato ».

Durante i mercatini spesso Inge o Sergio lavorano sul posto. Accontentano così chi è curioso di sapere come si realizzano i lavori e allo stesso tempo cercano di favorire la divulgazione dell’artigianato. Amano vedere i bambini che sgranano gli occhi alla vista di un loro carillon: «nel contatto con la gente abbiamo le maggiori soddisfazioni...quando le persone ci fanno domande e apprezzamenti o rimangono a bocca aperta davanti ad un nostro lavoro!».

Bancarella del mercatino di Inge Lanznaster: carillon per bambini, etichette in smalto, artigianato artistico